Vespa terragnola (Vespula spp.)

Esemplare di vespa terragnola (Vespula spp.)

esemplare di vespa terragnola (Vespula spp.)

Nido di vespa terragnola (Vespula spp.)

nido di vespa terragnola (Vespula spp.)

Nido di vespa terragnola (Vespula spp.)

nido di vespa terragnola (Vespula spp.)

  • Ordine: Hymenoptera
  • Superfamiglia: Vespoidea
  • Famiglia: Vespidae
  • Specie: 4 in Europa
  • Nome volgare: vespa

Morfologia: corpo ricoperto da piccoli peli corti e radi, dimensioni da 11 mm a 19 mm di lunghezza. Addome squadrato anteriormente e a punta posteriormente.

Colorazione: tipicamente gialla e nera.

Habitat: in tutti i terreni secchi e moderatamente umidi, sia in pianura che in montagna.

Periodo di volo: da Aprile fino ad Ottobre.

Nido: situato generalmente in cavità sotterranee naturali (tane abbandonate di micromammiferi), talvolta in luoghi isolati dentro vecchi edifici. Le cellette sono di forma esagonale disposte in più favi circolari sovrapposti e protette da un involucro sferoidale.

Dimensioni delle colonie: fino a 7.000 individui adulti nel mese di Agosto-Settembre.

Comportamento: È una specie sociale, è l’unico genere di vespe che veramente importuna l’uomo. Le femmine, le sole provviste di pungiglione, sono piuttosto aggressive, sia nelle vicinanze che lontano dal nido. In piena estate, quando le colonie raggiungono le massime dimensioni le operaie non si limitano a cacciare insetti ma sono attirate soprattutto da alimenti di vario tipo (carne, pesce, dolciumi) ed entrano inevitabilmente in competizione con l’uomo, reagendo aggressivamente ai tentativi di scacciarle.

Cattura

Cattura vespe terragnole (Vespula spp.)Cattura vespe terragnole (Vespula spp.)Cattura vespe terragnole (Vespula spp.)Cattura vespe terragnole (Vespula spp.)Cattura vespe terragnole (Vespula spp.)